Non perderti i prossimi post

Se hai trovato degli spunti per vendere più vino, perché non ti iscrivi alla newsletter? Verrai avvisato ogni volta che sul sito verranno pubblicati nuovi contenuti.
Il tuo indirizzo email
I tuoi dati NON verranno mai usati a scopi commerciali.

L’ambiente

Dall'arrivo al flusso dei visitatori, tutto in cantina dovrebbe essere accuratamente studiato per stimolare i sensi e raccontare il brand.

L'ingresso in cantina

Uno dei momenti più cruciali della visita in cantina è l’arrivo, quando si formano la prima impressione e le aspettative dei visitatori.

Per la loro collocazione all’ingresso in cantina, gli elementi tangibili che costituiscono il servicescape (insegna, segnaletica, parcheggio, vialetti) impostano il tono della comunicazione e concorrono a creare una prima impressione nei visitatori. L’intero look della cantina, a partire da questi elementi dovrebbe essere coerente con il marchio.

Se la cantina ha più aree aperte al pubblico (sala degustazione, wine bar, ristorante, etc.) sarà opportuno installare una segnaletica direzionale per guidare i visitatori.

Il flusso dei visitatori

Al fine di pianificare al meglio il flusso può essere utile disegnare prima una mappa con il percorso che gli ospiti dovrebbero intraprendere, ripercorrendolo poi fisicamente per assicurarsi che tutto corrisponda esattamente a ciò che gli ospiti dovrebbero incontrare lungo il loro cammino.

Anche nelle aree preposte alla vendita si deve tenere conto del flusso. Qui la merce dovrebbe essere esposta in maniera seducente e collocata sempre in funzione del flusso, tenendo conto che gli espositori stessi possono influenzare il modo in cui i visitatori si muovono nello spazio.

Il visual merchandising

Nella sala degustazione il sistema espositivo della merce, l’ambientazione, l’illuminazione, la grafica devono essere progettati secondo una semplice regola: la presentazione deve riflettere il prodotto.

Oltre alla vista, tutti gli altri sensi dovrebbero essere stimolati.

È fondamentale ricorrere al materiale promozionale e ogni altro tipo di supporto per raccontare la storia del marchio, aiutare a vendere e iscrivere nuovi membri al wine club.

Per quanto riguarda l’esposizione della merce, ci sono alcuni trucchi che favoriscono le vendite:

  • esporre uno stock abbondante;
  • collocare gli espositori in luoghi dove il flusso tende a rallentare (ad es. isole);
  • spostare gli oggetti scontati in un’area separata;
  • creare dei temi (ad es. stagionali);
  • collocare vicino alla cassa oggetti che possano stimolare l’acquisto d’impulso.

Tieniti aggiornato

Se hai trovato degli spunti per vendere più vino, perché non ti iscrivi alla newsletter? Verrai avvisato ogni volta che sul sito verranno pubblicati nuovi contenuti.
Il tuo indirizzo email