Non perderti i prossimi post

Se hai trovato degli spunti per vendere più vino, perché non ti iscrivi alla newsletter? Verrai avvisato ogni volta che sul sito verranno pubblicati nuovi contenuti.
Il tuo indirizzo email
I tuoi dati NON verranno mai usati a scopi commerciali.

A chi piace il vino su Facebook?

Una ricerca di mercato in chiave social, che riserva qualche sorpresa. Non indovinerete mai qual è la città con più winelover.
Donna con bicchiere di vino consulta laptop e tablet con Facebook

In tutto il mondo ci sono 1 miliardo e mezzo di persone che regolarmente condividono i loro interessi con gli amici a suon di “Mi piace”. Facebook registra tutto, ringrazia, e rende disponibili questi dati (in forma anonima, naturalmente) ai suoi inserzionisti.

Questi stessi dati possono essere utilizzati anche per svolgere delle piccole ricerche di mercato. In molti paesi infatti, Facebook è utilizzato ormai da più della metà della popolazione adulta (in Italia è il 45%). Quale altra ricerca di mercato potrebbe garantire un campione così ampio?

Certo, si tratta di un campione che non può essere accurato al 100%, perché gli utenti di Facebook hanno caratteristiche che non rispecchiano fedelmente la composizione demografica della popolazione. Come si può facilmente immaginare, le fasce di età più avanzata sono poco presenti, ma fino a 65 anni il campione è abbastanza rappresentativo.

Con la metodologia appena descritta è stato possibile svolgere una semplice ricerca di mercato riguardo all’interesse del vino su Facebook. La stessa operazione potrebbe essere ripetuta per argomenti più specifici, come ad esempio una particolare tipologia o denominazione, con parametri più ristretti (aree geografiche, fasce d’età, etc.) e risultati più accurati. Se qualcuno fosse interessato, mi contatti pure.

Utenti Facebook interessati al vino
Piace il vino su Facebook
0
milioni
di persone
0
%
degli utenti

A livello globale, le persone che su Facebook hanno un qualche interesse per il vino sono stimate tra i 150 e i 200 milioni, ovvero circa il 12% del totale degli utenti. Il 60% di costoro sono donne. I maschi mostrano un qualche interesse per il vino soprattutto tra i 18 e 34 anni, tra le donne invece il vino risulta particolarmente apprezzato nella fascia di età tra i 25 e i 44 anni.

In Italia gli amanti del vino sono circa il 35% degli utenti Facebook e anche qui, sebbene in misura inferiore rispetto al resto del mondo, le donne sono in maggioranza (54%, contro il 46% degli uomini).

In termini di valore assoluto, gli amanti del vino sembrano ricoprire maggiormente ruoli direzionali e imprenditoriali, amministrativi e commerciali o lavorare nel settore dell’assistenza sanitaria e della cura del corpo. Il vino risulta molto popolare tra medici e infermieri, legali e tra chi lavora nel settore dell’istruzione, nei servizi sociali, nella finanza e nella ristorazione. È invece poco apprezzato da militari e forze dell’ordine, tecnici, informatici, da chi lavora nell’edilizia e paradossalmente dagli agricoltori (ma per spiegare questo dato dovremmo fare uno sforzo per immaginare lo stile di vita degli agricoltori dei paesi extra-mediterranei, più che del contadino nostrano).

Ma adesso arriva la parte divertente.

Paesi con il maggior numero di utenti cui piace il vino
Stati Uniti
Stati Uniti
0
milioni
Brasile
Brasile
0
milioni
Messico
Messico
0
milioni
Italia
Italia
0
milioni

I primi 10 paesi con il maggior numero di utenti interessati al vino sono gli Stati Uniti (39 milioni), il Brasile (17), il Messico (10), l’Italia (9,5), il Regno Unito (8,1), le Filippine (6,7), il Vietnam (5,6), l’Argentina (5,5), la Francia (4,9) e la Thailandia (4,8). Prima di sobbalzare dalla sedia, bisogna tenere conto del diverso grado di penetrazione di Facebook nei vari paesi. In Cina l’accesso a Facebook è bloccato e in altri paesi come Russia e Giappone il social network di Menlo Park non è molto popolare. Al contrario, in Thailandia e Vietnam il tasso di penetrazione sfiora il 60% della popolazione e nelle Filippine arriva addirittura al 70%.

A questo punto non dovrebbe più stupire il fatto che la città con il maggior numero di winelover è… Bangkok, che a onor del vero è anche la città più popolosa di Facebook in assoluto. In realtà per i centri urbani è un po’ più difficile stilare una classifica a causa dei confini indefiniti tra città e aree metropolitane e del fatto che si tratta di cifre approssimative. Ad ogni modo, dopo la capitale della Thailandia (2,5 milioni) troviamo Hanoi, Città del Messico (1,6), San Paolo del Brasile (1,5), New York, Santiago del Cile (1,3), Londra, Lima (1,2), Bogotà e Hong Kong (1,1). Se invece includiamo l’area metropolitana, la classifica vede l’ingresso al secondo posto di Manila (2,8 milioni).

Città con il maggior numero di utenti cui piace il vino
Tailandia
Bangkok
0
milioni
Vietnam
Hanoi
0
milioni
Messico
Città del Messico
0
milioni
Brasile
San Paolo
0
milioni

Come si può ben vedere, non mancano le sorprese. Tra i paesi, ad esempio, la Germania si trova solo in 15esima posizione (3,3 milioni) dopo Taiwan (4,2 milioni), eppure è il quarto paese al mondo per consumo di vino (2 miliardi di litri), che è 100 volte superiore a quello nell’isola di Formosa (21 milioni di litri). Come si spiega? Possibile che questi dati siano del tutto campati in aria?

Intanto va precisato che avere un interesse per qualcosa non significa necessariamente esserne un avido consumatore. I beni di lusso hanno questa caratteristica. Detto questo, nei paesi del Sud Est asiatico il consumo di vino è effettivamente in forte crescita, a tassi tra l’8% e il 20%, grazie ad un numero sempre maggiore di giovani che comincia ad acquisire gusto per il vino. Per questi giovani, che coincidono con il grosso degli utenti dei social media, il vino rappresenta probabilmente una moda e, come tale, un ottimo argomento di conversazione, da qui tutto il clamore su Facebook.

Per il momento teniamoci stretta la Germania, però un pensierino al Sud Est asiatico uno volendo ce lo potrebbe anche fare, no?

Related Posts

Che ne dici di lasciare un commento?


Tieniti aggiornato

Se hai trovato degli spunti per vendere più vino, perché non ti iscrivi alla newsletter? Verrai avvisato ogni volta che sul sito verranno pubblicati nuovi contenuti.
Il tuo indirizzo email